Seleziona una pagina

A nessuno frega un ca**o della tua impresa!

Quando ho sentito questa frase, ne sono rimasto a dir poco sconcertato.

Poi ripensandoci, e valutando la frase da vari punti di vista, mi sono accorto che c’è un fondo di verità.
Perché se della tua impresa non frega nulla a nessuno, dall’altra parte esiste qualcosa a cui le persone sono interessate.

 

Se stai pensando al prodotto o al servizio… è quasi esatto.

In realtà ciò che interessa ai tuoi clienti, è cosa tramite la tua impresa puoi fare per loro.

Come il tuo prodotto può migliorare la loro vita, o come può risolvere un problema.

 

What’s in it for me? (Letteralmente, cosa c’è qui dentro per me?)

 

Concetto alla base del marketing, e che ho preso in prestito per spiegare al meglio ciò di cui sto scrivendo.

La domanda che il cliente si pone, il più delle volte inconsciamente, è indirizzata verso cosa il tuo prodotto o servizio può fare per lui. E’ un concetto fondamentale per un’impresa, ed è utile porsi questa domanda nel ruolo del consumatore.

“Che benefici mi porta questo prodotto o servizio?”

“Quali problemi mi risolve?”.

È un pensiero rivolto alla soluzione, che permette di capire come coinvolgere il cliente e soddisfare i suoi bisogni.

 

Finora ho parlato di clienti e l’utilità che trovano nel tuo prodotto o servizio. Ci sono anche i dipendenti. Dipendente è un termine che non mi piace, per questo li chiamerò collaboratori.

 

I tuoi collaboratori sono i migliori clienti e anche loro cercano un beneficio nella tua impresa. E questo beneficio, non può essere soltanto il denaro, che ogni mese si aggiunge al loro conto bancario. Il denaro come unico beneficio, è un problema. Dedicano a te e alla tua impresa una media di 8 ore al giorno, per 5 o più giorni alla settimana. Il che equivale ad una buona percentuale della loro vita.

Come vorresti che si sentissero la mattina mentre vengono al lavoro? E la sera quando tornano a casa?

Chiedi a loro cosa significa lavorare nella tua impresa. Come tu e la tua impresa state migliorando la loro vita. Grazie a domande come queste, capirai sempre meglio come creare valore nella vita dei tuoi collaboratori attraverso la tua impresa.

 

Quindi, comincia facendo domande. Quando cerchi risposte, la prima cosa da fare sono domande. Crea interviste, sondaggi, colloqui e focus group.
Capirai come portare valore aggiunto ai tuoi clienti, i quali saranno disposti a pagare di più.
E capirai anche come soddisfare i bisogni e risolvere i problemi dei tuoi collaboratori, i quali ricambieranno in produttività e qualità dell’ambiente in cui lavorano.

 

Qualche piccolo suggerimento:

  • Posiziona la tua impresa come una risorsa utile e di valore.
  • Distribuisci gratuitamente informazioni preziose attraverso blog, webinar e social media.
  • Crea sondaggi. Puoi farlo con SurveyMonkey, tool ottimo e molto funzionale per creare sondaggi.
  • Sviluppa una sezione “La soddisfazione dei nostri clienti” sul tuo sito web. Nella quale inserirai e condividerai le sfide che hanno vissuto e i risultati che hanno raggiunto i tuoi clienti. Magari chiedendo loro un breve video da condividere. Così facendo li rendi importanti e si sentono apprezzati come clienti.
  • Programma, almeno una volta ogni sei mesi, incontri con il tuo staff. Dove discuterai dei loro futuri obiettivi sia lavorativi che personali. Cerca modi per sostenerli, ed incoraggiarli nella loro vita, e ricorda che una buona parte della loro vita, circa 8 ore al giorno, la stanno dedicando a te e alla tua impresa.

 

“Quando investi tempo e risorse in clienti e collaboratori, l’investimento si ripaga sempre.”

 

Azione: fai un elenco di tre strategie che implementerai entro la fine di questo mese per permettere alla tua impresa di essere un valore per i tuoi clienti e soprattutto per i tuoi collaboratori. Trasformandoli nel più grande acceleratore di risultati che la tua impresa possa avere.